Dare al bambino “nativo digitale” un libro di legno?

Dare al bambino “nativo digitale” un libro di legno?

Libro di legno per piccoli e piccolissimi

Un libro di legno per bambini? Strana proposta: i libri per bambini non sono fatti solo di carta e cartone? Sento già le tante possibili obiezioni: ma quale libro di legno, i nostri bambini sono “nativi digitali”! Non sarà meglio affidare subito loro tablet e applicazioni per bambini da smartphone?
Certo, i nostri bambini sono nativi digitali. Diamo loro, però, il bene di tutte le esperienze.  Libri di legno, libri di carta, libri e giochi su applicazioni digitali: io credo che si potrebbe procedere in questo ordine, senza accelerare i tempi.

I libri di legno per bambini sono adatti ai piccolissimi, dai 12 mesi in poi e per tutto il periodo della scuola dell’infanzia. Sono ideali libri per bambini con difficoltà cognitive, piccoli disabili, ma, in realtà, sono adatti a tutti.
I libri di carta e cartone non sempre sono user friendly, facili da usare, per bambini di 1 o 2 anni. I bambini non sanno sfogliarli, tendono a metterli in bocca troppo spesso, li rovinano prima di averli davvero usati.

I libri di legno sono giocattoli e libretti al tempo stesso.

Le pagine hanno uno spessore tale da poter essere maneggiati anche da chi ha difficoltà motorie. L’esperienza sensoriale che si prova guardando un libro-giocattolo di legno sarà più intensa; il bambino sarà più autonomo nel prendere in mano e sfogliare il libro e potrà “leggerlo” anche da solo.

Via via che il bambino cresce, acquisisce nuove abilità di motricità fine ed è più coordinato e consapevole nei suoi movimenti, i libretti con copertine e pagine cartonate saranno una buona soluzione. Le pagine potranno diventare sempre più numerose e sottili con il passare degli anni e un bambino pronto per la scuola primaria, in genere, è in grado di sfogliare un libro di carta proprio come un adulto.

Dopo il libro di legno da sfogliare, potremmo proporre ai bambini libretti e schede con disegni da colorare:

piacciono molto alle bambine, ma sono interessanti per i maschietti e aiutano a esercitarsi in molte competenze che saranno utili alla scuola elementare. I libri da colorare impegnano il bambino a stare dentro i contorni e lo invitano a una maggiore concentrazione.

I nostri piccoli digitali, nel frattempo, avranno preso dimestichezza con tanti altri supporti dove si trovano storie, giochi e applicazioni per l’infanzia: dal touchscreen del telefono di mamma al mouse del computer portatile.  E’ proprio questo, se ci pensate, che dovranno imparare del mondo: le informazioni che ci servono per vivere e per lavorare vengono da tanti contesti diversi, quelli che noi chiamiamo carta stampata, giornali, libri, televisione, radio, computer, smartphone…

I libri di legno, allora, saranno dimenticati?

I libri di legno sono un ottimo inizio per preparare il bambino alla magia della lettura. Non saranno dimenticati, ma faranno parte della storia del bambino, insieme ai suoi giocattoli in legno e al mondo creativo della sua prima infanzia.

Loading Facebook Comments ...

Leave Comment