Giochi Montessori

“Tutta l’educazione della prima infanzia deve essere informata a questo principio: aiutare il naturale sviluppo del bambino” (Maria Montessori, La scoperta del bambino, Garzanti)
Secondo la celebre studiosa, stimolare e affinare i sensi amplia il campo della percezione di ogni bambino offrendo una base sempre più solida e ricca allo sviluppo dell’intelligenza. Attraverso i sensi e il movimento, il bambino esplora l’ambiente e acquisisce le idee operative necessarie per il pensiero astratto
Di conseguenza, il metodo montessoriano assegna un ruolo centrale alle attività che stimolano la crescita fisica e la formazione delle capacità psichiche sensoriali (soprattutto nel periodo tra i 3-6 anni). A questo scopo, il materiale sensoriale (messo a punto dalla studiosa stessa) – e usato ancora oggi nelle scuole montessoriane – aiuta ogni bimbo ad allenare tutte le sue abilità.

Scopriamo insieme qualche gioco del metodo Montessori.

Scoprire le forme geometriche

 

domino-forme-geometriche
Non bisogna mai dimenticare, neanche a casa, quanto sia importante proporre al bambino ma senza mai forzarlo secondo la lezione Montessori.

In questo caso, per esempio, se il bimbo non è pronto, si può iniziare con alcuni e poi aggiungerne altri.
Una volta inseriti gli oggetti scelti nella scatola, mettetela davanti a lui. Invitatelo a trovare il blocco che ha la forma di quadrato (nominate chiaramente il preciso nome geometrico) e a sistemarlo alla sua sinistra.
Poi, chiedete al bimbo di prendere un cerchio e un triangolo, sempre disponendoli di fronte a lui in fila da sinistra a destra.
A questo punto, il bimbo deve prendere nella scatola gli altri 3 oggetti, uno per uno, e abbinarli correttamente a quelli della stessa forma che sono già presenti in fila vicino a lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *