5 giochi per bimbi scatenati che devono stare in casa

Fuori piove e non possiamo uscire. Il bambino è convalescente e il medico ci ha consigliato di non mandarlo a scuola ancora per qualche giorno; dobbiamo aspettare l’idraulico e non abbiamo proprio modo di prendere una boccata d’aria all’aperto. Sono tanti i motivi che possono spingere le famiglie a non uscire: di seguito proponiamo 5 giochi per bimbi scatenati che devono stare in casa e avrebbero, comunque, bisogno di movimento e di avventure.

 

1)    Inventiamo percorsi avventura.
Se il nostro bambino ha un’età compresa fra i due e cinque anni, è possibile organizzare, in uno spazio domestico, semplici circuiti psicomotori. Accantoniamo sedie e divani, apriamo bene le porte per sfruttare anche ingressi e corridoi. Per i percorsi avventura basta poco: tappetini morbidi, sedie e sgabelli che facciano da ponti e sopraelevate, cuscini appoggiati per terra. Ai più piccoli organizziamo un “sentiero” da attraversare, i più grandi faranno da soli. Il mio, a quattro anni, ha creato un percorso saltando tra le sue macchinine e concludendo con una capriola sul tappeto.
2)    Balliamo.
Piace alle bambine, ma non solo. Scegliamo una musica che piaccia ai bambini, adattiamo la sala spostando gli ostacoli più evidenti, insegniamo ai bambini più grandi piccoli trucchi: “giochiamo a ballare su una sola mattonella?”, per evitare che si muovano in modo troppo esteso in uno spazio chiuso.
Ballare piace sempre, ma mamme e papà devono partecipare!
3)    Gara di spolvero.
Alcune mamme propongono questo gioco ai bambini di età scolare, a condizione di organizzare un vero e proprio campionato, con premi annessi. I cuccioli di due o tre anni vorranno partecipare, anche solo per il gusto di “aiutare la mamma” e “fare qualcosa da soli”. Ai più grandi, iniziamo a insegnare che, in casa, i lavori domestici sono, nella giusta misura, di tutti.
4)    Giocare a palla.
Muoversi è quasi un’urgenza per i bambini, ma come conciliare la loro voglia di giocare con il caro vaso in ceramica della nonna? Se il vaso è ancora sopravvissuto, non ci sarà da temere se ai bambino diamo palle ad hoc: si fanno non troppo grandi, accartocciando carta da giornale e tenendola insieme con dello scotch. Fra i 5 giochi per bimbi scatenati che devono stare in casa, questo, lo ammettiamo, è un poco rischioso ma potrebbe raggiungere un risultato insperato: fare in modo che i pargoli si stanchino e, dopo, si dedichino ad attività più tranquille.

5)    Lavare i giocattoli.
Lo consigliamo solo alle mamme che non temono di vedere acqua per terra…Vi assicuriamo, però, che lavare i giocattoli terrà impegnati i pargoli per molto tempo.

Scegliete anche uno solo dei 5 giochi per bimbi scatenati che devono stare in casa e fateci sapere come è andata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *