Giochi per bambini e giochi per bambine: come scegliere

Giochi per bambini e giochi per bambine

Maschi e femmine: giochi per bambini e giochi per bambine. Consigli

Ci è stato chiesto se giochi per bambini e giochi per bambine sono davvero così diversi. Alcuni lettori ci hanno scritto perché non sanno che cosa regalare a un bambino, un nipotino, il figlio di un’amica, un bimbo o una bimba in età asilo nido o scuola dell’infanzia, dai 2 ai 6 anni.
Le domande sono molte.
E’ giusto comprare giocattoli per maschi e giocattoli per femmine?
Le differenze di genere sono una questione biologica o dipendono da condizionamenti culturali?
Dal blog di DidaGiochi, proviamo a rispondere dopo aver provato a documentarci in materia ma ben sapendo che il tema dei giochi per bambine e giochi per bambine è molto controverso oggi.
Maschi e femmine sono diversi?
In parte sì. Gli studiosi dicono che il cervello di uomini e donne è diverso e, per alcuni aspetti, lavora in modo differente.. I contesti in cui uomini e donne si sono trovati, sin dalla preistoria, hanno contribuito a enfatizzare alcune di queste caratteristiche. Chi ama le teorie evoluzioniste sostiene che gli uomini, ancora oggi, portano con sé il ricordo di atteggiamenti sviluppati quando la loro attività primaria era la caccia: la sfida, il gusto dell’impresa, la competizione. Le donne, invece, più spesso si dedicavano alla raccolta dei frutti e a occupazioni all’interno del villaggio.

Genetica, biologia, ambiente e storia si mescolano in un intreccio difficile da districare. L’uomo sarebbe più disposto a fare attività che abbiano a che fare con il movimento e la conquista, la donna darebbe il meglio di sé in azioni che richiedono capacità di osservazione, empatia, abilità nel comunicare.

Bambini maschi e bambine femmine sono diversi?
Una risposta univoca sarebbe impossibile: noi stessi, da adulti, quando osserviamo bambini e bambine, siamo vittima di sovrastrutture che ci impediscono uno sguardo obiettivo. Molte differenze tra bambini e bambine dipendono dall’ambiente in cui sono immersi: i nostri piccoli sono “spugne”, si adattano, spesso restituendoci gli atteggiamenti che noi ci attendiamo da loro.
Tuttavia, chi lavora o è a stretto contatto con i bambini nota di frequente queste attitudini:

  • Molti bambini amano i giochi di movimento, il contatto fisico, la competizione
  • Molte bambine, spesso, imparano prima a parlare, amano i giochi di osservazione e si concentrano meglio in attività che richiedono abilità di motricità fine.

Le differenze di genere più frequenti si notano se si osservano le mamme che giocano con i loro figli e i papà che giocano con i bambini. Da mamma, quando sto con il bambino giochiamo a fare i collages o i biscotti; mio marito gioca a “braccio di ferro” …

Se, però, non vogliamo ingabbiare i nostri figli in stereotipi, queste tendenze non devono essere viste in modo rigido.
Tra i giochi per bambini i privilegiati sono trattori, gru, giocattoli in legno o di plastica, tutto ciò che si può muovere. Nessuno vieta, però, di regalare ai dei bambini delle bambole maschio o cucine gioco: i giochi di imitazione sono bipartisan, e non c’è nessuna ragione perché non possano stimolare la creatività di bambini e bambine.
Al tempo stesso, tra i giochi per bambine tradizionali vi sono bambole e culle; materiale per disegnare, giochi didattici e giochi da tavolo. Personalmente, conosco una bambina che impazzisce quando l’amico del suo papà gioca a farla saltare su e giù: questo tipo di giochi di movimento, dai cavalli a dondolo alle attività all’aperto, piacciono a tutti.

Giochi di manipolazione, costruzioni e puzzle, giochi di ruolo, giochi educativi e didattici, nella maggiore parte dei casi sono amati da tutti, maschi e femmine e le differenze sono in misura delle loro attitudini e delle loro fasi di crescita.

Regaliamo giochi per bambini e giochi per bambine distinguendoli, se lo riteniamo giusto; ma riserviamoci il diritto, ogni tanto, di cambiare scenario. Le novità sono stimolanti e piacciono ai bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *