Cosa regalare a un bambino per Natale

“Si sta avvicinando il Natale”, dice il mio cucciolo di tre anni e mezzo guardando le luminarie in città. So di zie, nonne, amiche delle mamme, smarrite dai dubbi su che cosa regalare a un bambino per Natale. Noi abbiamo già provato a dare qualche suggerimento: proviamo, ora, a dire con decisione e un pizzico di polemica, che cosa sarebbe meglio evitare.
Di seguito, 5 regali da non fare a un bambino per Natale.

  1. Regali poco sicuri o non adatti all’età.
    Un briciolo di attenzione ci aiuterà nella scelta. Possiamo acquistare una scatola di forme geometriche in legno che, secondo la confezione, è adatta a un bambino dai 18 mesi, anche se il destinatario ne ha ancora dodici. Non possiamo, invece, presentarci dai nostri amici con un pargolo di nove mesi con delle automobiline di plastica, dalle ruote piccole come biglie…

Alcuni teorici dello sviluppo cognitivo hanno detto che i bambini imparano di più se collocati in contesti posti un poco al di sopra dei loro limiti. Un gioco troppo difficile non va bene e uno troppo facile non aiuta. Un giocattolo adatto a bambini di poco più grandi andrà bene, ma la situazione va valutata caso per caso.

2. Abbigliamento “per la crescita”.
Scegliere indumenti di qualche taglia più grande è un’abitudine che ha i suoi motivi. Non si deve esagerare, però. La felpa o la maglietta a maniche corte acquistata con troppo anticipo corre il rischio di non essere adatta alla stagione in cui, per voler del caso, la taglia del bambino sarebbe adeguata. I bambini crescono in fretta, fare bene i calcoli non è facile e, dacchè ciascuno ha il suo ritmo, a volte non è neanche possibile.

3. Giocattoli  di dubbia provenienza.
E’ sempre meglio valutare con grande attenzione la qualità, nei materiali e nei dettagli, dei giocattoli da acquistare. Non si tratta di soprammobili da vetrina: con l’andare del tempo saranno toccati, messi in bocca, lanciati, scaraventati per terra..più tardi saranno coinvolti in tempeste di vento, parteciperanno a pericolose missioni di salvataggio da tavoli come burroni, o magari andranno sulla Luna !Dovranno essere resistenti!
4. Tablet o giochi elettronici, acquistati senza consultare i genitori.
Anche se la tecnologia è entrata in modo pervasivo nelle nostre case, prima di regalare un tablet a un minore è utile chiedere il parere della famiglia. Ci sono adulti buoni utilizzatori di dispositivi elettronici, in grado di apprezzare il dono e di educare il figlio a utilizzarlo nel modo giusto. Ci sono, però, anche genitori poco abituati alla tecnologia o fermamente convinti che il bambino debba starne lontano.

5. Giocattoli inadatti al contesto.
Regalare un giocattolo molto ingombrante  a un bambino che ha una cameretta piccola non sarà la scelta migliore. Anche regalare sabbie, pasta per modellare, pongo a un bambino con una mamma ordinatissima, molto apprensiva sulla pulizia non è un’idea felice. Se vogliamo dare al genitore un suggerimento o un punto di vista alternativo, su un gioco o una modalità educativa, la strategia più intelligente è consultarsi con loro in anticipo.

I regali che non corrispondono allo stile educativo o alle scelte dei genitori potranno anche essere ben accolti, con un po’ d’astuzia. Se avete sentore che mamme e papà del bambini potrebbero non approvare la vostra scelta, una conversazione preventiva chiarirà tutto ed eviterà equivoci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *