Che cosa regalare a un bambino. Idee per Natale

Che cosa regalare a un bambino. Idee per Natale

Cosa regalare a un bambino per le feste

Che cosa regalare a un bambino per Natale? Come scegliere il dono per la festa di compleanno della bimba o per un’occasione speciale? Le idee regalo per i bambini sono tante, ma non tutte sono originali.
Per orientarci nella scelta, può essere utile porci qualche domanda iniziale.
Pensiamo al bimbo o alla bimba che riceverà il regalo; se è nostra figlia, se è una nipotina o la figlia di un’amica, se possiamo osservarla da vicino, consideriamo se:

  • Se è una bambina: ama disegnare, colorare, giocare con carta, matite e pennarelli?
  • Se è un bambino, ama i giochi di movimento con macchinine e camion?
  • Se è una bambina, ama le bambole, gioca a “fare come la mamma”?
  • Bambino e bambina: si chiedono spesso che cos’è un orologio e hanno ancora difficoltà a scandire le diverse fasi della giornata?

Se vogliamo “andare sul sicuro” e fare un regalo certamente gradito al piccolo destinatario, rispondere a queste domande ci aiuterebbe, per esempio, a scegliere:

  • Pitture e giochi per disegnare
  • Giochi da “bambini”, dalle ruspe ai veicoli
  • Cucine gioco, culla per le bambole e altri giochi di imitazione
  • Orologi didattici.

Regalare un giocattolo intelligente per Natale

Se vogliamo fare un regalo intelligente e che susciti un po’ di sorpresa, però, possiamo anche ragionare al contrario e acquistare un giocattolo che il bambino non conosce ancora. E’ vero, non abbiamo mai visto quel bambino seduto tranquillo su un tavolino a disegnare: forse però non gli è stato mai proposto.

Quella bimba disegna sempre e sfoglia da sola i suoi libretti: possiamo assecondare il suo interesse, regalandole accessori come sedie e tavolini per lavorare; possiamo, però, anche stupirla scegliendo giochi più movimentati, magari da praticare all’aperto.

Il maschietto gioca sempre con macchinine, trattori e ruspe; alla scuola materna, però, gioca sempre anche con pentolini e padelle, conducendo il gioco di imitazione più antico, cucinare come fa la mamma. Non c’è niente di male!

I giochi di manipolazione con materiali da toccare e plasmare sono sempre graditi, dai 2 ai 5 anni. Sono sempre piacevoli per i bambini tutti i giochi che invitano a fare esperienze sensoriali: giochi con la sabbia.
Puzzle di legno e di cartone, via via sempre più grandi e difficili, sono un regalo classico e per il quale c’è grande varietà di soggetti in commercio.
Giochi montessoriani come telai e allacciature sono un’idea poco comune che potrebbe stupire anche i genitori.
Se il bambino ha 4 o 5 anni, per Natale avrà fatto di certo delle richieste: nascono dai giocattoli che ha visto in vetrina, dalla pubblicità televisiva, da qualche oggetto visto in casa di amici. Dobbiamo assecondare le richieste dei bambini? Possiamo, ma possiamo anche integrarle con scelte nostre.

“Babbo Natale ha finito i giochi elettronici, ma in cambio ti ha portato due confezioni giocattolo, che nessuno dei tuoi amici ha: sono unici, non si trovano in televisione”.

Possiamo anche accontentare il bambino se ha richieste molto specifiche: la bambola del suo cartone animato preferito e un gioco didattico che scegliamo noi.
Che succede, invece, se il bambino a cui dobbiamo fare un dono vive in un’altra città? Che cosa regalare a un bambino che conosciamo poco e che non frequentiamo tutti i giorni?
In questo caso, scegliere un giocattolo originale potrebbe essere più difficile. Se conosciamo bene i genitori e sappiamo quale è il loro stile e quale la loro filosofia di vita, saremo più avvantaggiati. Il dubbio resta.
Alcune indicazioni potrebbero esserci d’aiuto:

–    Se acquistiamo un gioco presso una catena commerciale, chiediamo in anticipo lo scontrino “bianco”: il genitore del bambino potrà cambiare il giocattolo con uno dello stesso valore più facilmente. Chiediamo informazioni precise: questa pratica dovrebbe essere valida anche per negozi di una stessa catena, in sedi differenti
–    Compriamo giocattoli che non si trovano nei circuiti della grande distribuzione e nei negozi commerciali. Avremo più chances di acquistare giocattoli unici
–    Scegliamo giochi didattici, consigliati per bambini molto più grandi del nostro destinatario. Se “giochiamo d’anticipo”, il nostro dono non verrà aperto subito, ma ci sono meno probabilità che risulti un doppione
–    Acquistiamo una gift card o una “scatola a sorpresa” che il genitore del bambino potrà riempire a sua discrezione
–    Cerchiamo meglio. Non accontentiamoci, le idee regalo originali per i bambini ci sono, basta uscire dai circuiti noti e pensarci un po’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *